Christmas Pudding ed è già Natale!

La ricetta originale del Christmas Pudding del catering londinese Mosimann’s

La ricetta del Christmas Pudding del Regno Unito
La ricetta del Christmas Pudding del Regno Unito

Non esiste paese al mondo dove la grande magia del Natale inizia con tanto anticipo come in Inghilterra. Tutta la nazione attende piena di aspettative questo festoso periodo dell’anno, incominciando i preparativi con larghissimo anticipo, tanto che le vendite natalizie da Harrods, decisamente lo store più trendy e posh di Londra, sono iniziate i primi di settembre, mentre le bellissime luminarie in Regent Street vengono accese per tradizione 10 settimane prima del 25 dicembre. In un paese dove il Natale viene vissuto con così grande trasporto è naturale che anche il pranzo del giorno più atteso dell’anno venga progettato e parzialmente preparato già alcune settimane prima.

È il caso del Christmas Pudding, la ricetta del dolce natalizio inglese per eccellenza che vi proponiamo oggi. Questo delizioso e sostanzioso dolce deriva dalla tradizione medioevale e andrebbe preparato molto tempo prima del Natale, più precisamente durante la ventiseiesima domenica dopo la Pentecoste, che per il 2015 equivaleva all’11 settembre. Secondo la tradizione gli ingredienti del Christmas Pudding dovrebbero essere 13, rappresentando Gesù con i 12 apostoli e il composto andrebbe mischiato a turno da tutti i membri della famiglia disposti intorno al tavolo, girando da est verso ovest, in onore al viaggio dei Magi verso la Terra Santa. Anche il rametto di agrifoglio, classica decorazione del Christmas Pudding, ha un richiamo religioso, rappresentando la corona di spine di Gesù.
Ma non mancano anche degli aspetti più pagani, come l’usanza di inserire qualche moneta alla base del dessert prima di portarlo in tavola, originariamente un 3 o 6 penny d’argento, che avrebbe portato fortuna al commensale che l’avesse trovato. In ogni caso il Christmas Pudding è un vero classico della tavola inglese, tanto che nel 1714 Re Giorgio I lo introdusse come piatto obbligatorio del pranzi di Natale e nel 1843 anche Charles Dickens ne descrisse la trionfale entrata in tavola in una scena di “A Christmas Carol”, il suo coinvolgente “Canto di Natale” nella traduzione italiana.
La preparazione del Christmas Pudding è lunghissima e laboriosa, ma una volta portato in tavola, tutti gli sforzi verranno ricompensati dalla estrema bontà del dolce di Natale per eccellenza e, ovviamente, dai tantissimi complimenti dei nostri commensali. Ma come avrete potuto capire siamo già in terribile ritardo, perciò è meglio affrettarsi. E allora armiamoci di tanta pazienza e impegno e andiamo a realizzare questo delizioso dessert secondo l’originale ricetta del Christmas Pudding di Anton Mosimann di Londra, titolare del catering Mosimann’s che gestisce in Expo i ristoranti dei padiglioni UK e Chile. Tra l’altro Anton è lo chef al quale la Corona inglese ha affidato eventi indimenticabili come la cena del Royal Wedding del principe William, duca di Cambridge, e Kate Middleton, il giubileo della Regina Elisabetta II o il compleanno del Principe Carlo.
Tutti in cucina ragazzi, presto che è tardi!

Ricetta per 4/6 persone
Ingredienti fase 1:
112 grammi di uva sultanina
112 grammi di ribes
112 grammi di uva passa
25 grammi di ciliegie glassate
25 grammi di frutta candita
30 grammi di prugne secche
35 ml Cognac
35 ml Madeira
53 ml Rum Scuro

Ingredienti fase 2:
35 grammi di mele Granny Smith grattugiate
25 grammi di carote grattugiate
scorza d’arancia e succo di mezza arancia
scorza di limone e succo di mezzo limone
2 grammi di cannella in polvere
2 grammi di spezie miste
1 presa di sale marino
15 ml di Golden syrup (vedi ricetta)
15 ml di birra Guiness Stout
10 ml birra tipo Bitter Ale

Ingredienti fase 3:
45 grammi di farina
20 grammi di mandorle macinate
65 grammi di pane sbriciolato
70 grammi di Vegetable Suet o in alternativa di burro o margarina

Ingredienti fase 4:
1 Uovo (55 grammi)
45 grammi di zucchero di canna

Ingredienti fase 5:
30 ml di Cognac

Ingredienti e preparazione del Golden syrup:
1,2 kg di zucchero
650 gr di acqua bollente
50 ml di succo di limone
Prendete una pentola antiaderente e dal bordo spesso e mettete 200 gr di zucchero e 50 gr di acqua, mescolate bene e poi cuocete a fuoco dolce fino a ottenere un composto dalla consistenza e dal colore simile a quello del caramello. A questo punto aggiungete l’acqua bollente, il succo di limone e lo zucchero rimasto, mescolate con un cucchiaio e poi cuocete a fuoco dolce per un’oretta.
La consistenza finale deve essere un po’ più liquida del miele, ma sempre piuttosto viscosa. Fonte della ricetta del Golden Syrup: www.gustoblog.it

Categoria: dessert

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 10 ore circa, oltre a una notte di marinatura.

Preparazione:
Fase 1:
Fate marinare tutta la frutta nei liquori per una notte.

Fase 2:
Mischiate tutti gli ingredienti e aggiungeteli alla frutta marinata.

Fase 3:
Mescolate tutti gli ingredienti secchi e poi aggiungeteli al composto di frutta ottenuto al termine dalla fase 2.

Fase 4:
Sbattete l’uvo con lo zucchero e mescolate con la frutta. Mettete il composto così ricavato in uno stampo da budino, coprite con un telo di mussola e chiudete con un coperchio. Lo stampo deve essere praticamente sigillato, quindi potete anche legare il telo al bordo dello stampo con uno spago da cucina. Alcuni preferiscono utilizzare invece della mussola la pellicola trasparente, sempre ben legata ai bordi, in modo che non esca l’aria.
Inserite lo stampo in una grande casseruola piena d’acqua fino a circa metà dell’altezza dello stampo del budino e cuocete a bagnomaria per 6 ore.
É anche possibile cuocere il pudding in forno, a circa 150 gradi, o sul fornello a fuoco molto lento, avendo sempre l’accortezza di aggiungere acqua calda, mantenendo il livello costante.

Fase 5:
Quando sarà pronto, raffreddate il pudding, poi bagnate la parte superiore con il cognac, rimettete un nuovo coperchio e lasciatelo in un luogo secco e fresco.
Se avete preparato secondo tradizione il Christmas pudding con largo anticipo, ricordatevi di bagnarlo con un cucchiaino di Brandy una volta alla settimana, rimuovendo la pellicola e poi di risigillarlo nuovamente.

Fase 6:
Prima di servire il pudding, ricuocetelo a vapore per altre due ore.

Fase 7:
Capovolgete lo stampo, mettete il pudding al centro di un piatto da portata e decorate a piacimento con un rametto di agrifoglio. Servite il Christmas Pudding tiepido con il burro al brandy.

Buon appetito e alla prossima ricetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *