Ristorante del Regno Unito in Expo

Cena bucolica con vista al ristorante del Regno Unito

Padiglione del Regno Unito in Expo
Padiglione del Regno Unito in Expo

Il nostro tour in Expo al padiglione del Regno Unito inizia con un simpatico giallo che potremmo intitolare “Alla ricerca dell’orchidea perduta“. Infatti, all’ingresso abbiamo cercato invano la famosa orchidea da dove l’apina britannica inizia il suo percorso verso l’alveare, secondo quanto riportato dalla descrizione del padiglione stesso sul sito ufficiale della manifestazione. Ma dopo attente ricerche dell’orchidea non v’è traccia alcuna. Nero Wolf però non c’entra niente, probabilmente il merito o demerito, che dir si voglia, è solo frutto di una grossolana svista. E così, prendendo fischi per fiaschi, il traduttore ha maldestramente scambiato orchard, in italiano frutteto, con la famigerata orchidea, orchid in inglese. Svelato l’arcano, entriamo nel padiglione. Passeggiando verso l’imponente alveare in alluminio, tra margherite e spighe che spuntano da un prato incolto e, accarezzati dal ronzio delle api, decidiamo di cenare al ristorante del Regno Unito sulla terrazza.

Terrazza del Ristorante del Regno Unito in Expo
Terrazza del Ristorante del Regno Unito in Expo

La perfetta e armoniosa riproduzione del countryside libera la nostra fantasia ed è così che ci immaginiamo di fare un bucolico picnic english style con tanto di plaid sull’erba e cappello di paglia in testa. In cima alla scala, di fronte al grande alveare, ci aspetta invece una terrazza piuttosto spartana, ma l’ambiente del ristorante del Regno Unito offre comunque una bella atmosfera agreste, assicurata anche dalla vista sulla piccola porzione di campagna sottostante. Di fronte alla struttura in alluminio dell’alveare ci sono una dozzina di tavolini disposti su due file parallele con panche e sgabelli dove consumare la cena e un grande bancone dove si ordinano e si pagano in anticipo i piatti scelti che verrano portati al tavolo da un solerte cameriere.

Vista dalla terrazza del ristorante del Regno Unito in Expo
Vista dalla terrazza del ristorante del Regno Unito in Expo

Purtroppo niente plaid e cestini di vimini contenenti il Coronation Chicken come nel picnic regale del Diamond Jubilee di Queen Elizabeth a Buckinghamm Palace, ma la scelta nel menu del ristorante del Regno Unito cambia ogni mese ed è piuttosto varia, promettendo piatti tipici targati UK a un prezzo ragionevole. La gestione del ristorante del Regno Unito è quella realmente british dell’apprezzatissimo Mosimann’s, a cui in Expo sono state ufficialmente affidate anche le ottime cucine di Qatar e Cile.
Leggiamo il menu, l’ora dell’aperitivo è già passata da un po’ e quindi a malincuore rimandiamo il PIMM’S, l’aperitivo posh per eccellenza, al prossimo giro, ordinando invece una birra Newcastle Brownale e un bicchiere di vino bianco.
Fa decisamente troppo caldo per il fish and chips e decidiamo di incominciare la nostra cena al ristorante del Regno Unito con il Prawn cocktail Belfry, ovvero un freschissimo cocktail di  gamberetti.
Il bicchiere, dallo stelo alto, è ricolmo di squisiti piccoli crostacei adagiati su un letto di insalata finemente tagliata e ricoperti da una salsina rosa strepitosa, resa piccantina da una spolverata di paprika. Unforgettable!

Prawn cocktail Ristorante del Regno Unito in Expo
Prawn cocktail Ristorante del Regno Unito in Expo

Proseguiamo con un vero classico dei classici inglesi, il sandwich con il roast beef. Il Thinly cut Donald Russell roast beef sandwich, due triangoli di pane in cassetta generosamente imbottiti, non delude, la carne è ottima, forse solo un pochino troppo cotta per il nostro gusto personale e il burro aromatizzato con la senape si sposa perfettamente con il ripieno.

Roast beef sandwich Ristorante del Regno Unito in Expo
Roast beef sandwich Ristorante del Regno Unito in Expo

Sempre affascinati dall’idea del picnic passiamo a un secondo sandwich, lo Scottish smoked salmon bagel with watercress and horseradish. Nel bagel con salmone scozzese affumicato, il pesce è di ottima qualità, leggermente affumicato, l’abbondante crema di rafano e i germogli di crescione rendono l’insieme veramente gustoso.

Scottish smoked salmon bagel Ristorante del Regno Unito in Expo
Scottish smoked salmon bagel Ristorante del Regno Unito in Expo

Terminiamo la cena con l’unico vero piatto da mangiare con coltello e forchetta, lo Scottish smoked salmon envelope with river trout mousse, un involtino di salmone scozzese affumicato ripeno di mousse di trota di fiume. Indubbiamente il piatto migliore della serata, perfettamente bilanciato e molto appetitoso.

Scottish smoked salmon envelope Ristorante del Regno Unito in Expo
Scottish smoked salmon envelope Ristorante del Regno Unito in Expo

Il ristorante del Regno Unito sulla terrazza del padiglione UK, ambientato in una piacevole atmosfera campestre, con in sottofondo l’insistente ma rilassante ronzio delle api, è un’ottima soluzione per una cena veloce, di qualità e a un prezzo ragionevole. Un consiglio: andateci verso l’imbrunire, quando l’alveare illuminato sarà ancora più suggestivo.

Alziamo le forchette, si vota!
Locale: in terrazza, semplice, più pub che ristorante, 7.
Servizio: rapido, portano al tavolo solo il cibo, 7.
Lingue parlate: inglese, italiano, 8.
Menu: buona scelta e abbastanza vario, 8.
Cucina: molto buona con ingredienti di qualità, 8.
Conto per 2: € 41 per quattro cold dishes, una birra e un calice di vino.
Attenzione è richiesta una cauzione di 4 euro se desiderate il bicchiere in vetro che vi sarà restituita riconsegnandolo alla cassa.
Fascia di prezzo: media, 8.
Rapporto qualità prezzo: buono, 8.

3 thoughts on “Ristorante del Regno Unito in Expo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *