Ferrari Spazio Bollicine, eccellenza italiana in Expo

Aperitivo e cena al Ferrari Spazio Bollicine, il luogo più glamour di Expo

Ferrari Spazio Bollicine nel Padiglione Eataly in Expo
Ferrari Spazio Bollicine nel Padiglione Eataly in Expo

È passato più di un secolo da quando Giulio Ferrari ebbe una di quelle geniali intuizioni che sono in grado di cambiare la storia. Con una lungimiranza fuori dal comune si rese conto che le calcaree terre dolomitiche, così ricche di sali, sarebbero state perfette per introdurre in Italia le uve Chardonnay, utilizzate da secoli in Francia per la produzione dello Champagne. Nel 1902 nacque così la Ferrari di Trento, passata poi negli anni ’50 alla famiglia Lunelli, che aveva da subito sposato la grande avventura di Giulio Ferrari, commercializzando i suoi vini nell’enoteca di proprietà. E ancora oggi, dopo più di 60 anni, la famiglia Lunelli, giunta alla terza generazione, guida con impegno e serietà la grande casa vinicola, una vera eccellenza italiana conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Nell’elegante Ferrari Spazio Bollicine, ristorante di design ospitato all’interno del padiglione Eataly, abbiamo incontrato Alessandro Della Penna, responsabile del progetto Ferrari in Expo, che ci ha guidati alla scoperta del locale e della sua offerta eno-gastronomica di grande qualità.
All’esterno, sulla porzione di terrazza che si affaccia sul Decumano ci colpisce subito il grande tavolo con inserti in resina disegnato da Renzo Piano in memoria delle vittime dell’11 settembre, un’opera d’arte realizzata dalla Riva 1920 con un legno Kauri della Nuova Zelanda, vecchio di 48.000 anni.
Ma quello che più affascina in questo ambiente glamour è la grande parete che riproduce una delle cantine di casa Ferrari, dove centinaia di bottiglie, con ancora i tappi a corona, attendono la sboccatura, mentre al centro un gigantesco monitor trasmette immagini di grandissimo impatto relative alla casa vinicola trentina. Su altri monitor è possibile invece vedere i fotogrammi inviati in real time da una delle vigne Ferrari o seguire il timelapse di un’intera annata, dalla prima vegetazione delle piante alla vendemmia.
Nel piccolo angolo di Trentino di Ferrari Spazio Bollicine è possibile degustare tutta la vasta produzione dell’azienda, partendo dall’ottimo Maximum Brut fino ad arrivare alle vere e proprie eccellenze, come il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore.

Spumanti Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Spumanti Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Ma la Ferrari Trento non si è fermata alla sola produzione di ottimi spumanti classici, ha anche dedicato tante energie all’innovazione e agli esperimenti, che hanno dato vita a prodotti veramente speciali e fuori dal comune. È il caso del Perlé Nero, uno spumante straordinariamente diverso, dove le classiche uve Chardonnay lasciano il posto al Pinot Nero coltivato nelle zone più alte dei vitigni di casa Ferrari. Un vino complesso e sontuoso, un Pinot Noir in purezza che non può certo lasciare indifferenti.
Come veramente sensazionale è la Riserva Lunelli, nata da un vero e proprio esperimento e riservata alla ristorazione e alle enoteche di alto livello. Le uve Chardonnay, vendemmiate manualmente, vengono messe a fermentare in botti di rovere austriaco e successivamente in barrique per conferire a questo vino, ideale per gli aperitivi, ma ottimo anche a tutto pasto, una grande ricchezza gustativa e una straordinaria complessità. Annotatevi tra l’altro che l’annata 2007 ha recentemente conquistato i tre bicchieri del Gambero Rosso.

Riserva Lunelli Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Riserva Lunelli Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Da Ferrari Spazio Bollicine ogni calice di spumante viene servito con deliziosi finger food, la cui generosità aumenta man mano che si sale di qualità con il vino, arrivando quasi a una piccola cena con le etichette più pregiate.
Per i più esigenti estimatori della Maison sono previste anche tre diverse degustazioni, una per ogni linea di prodotto. La prima per assaggiare tutta la linea Maximum, Brut, Rosè e Demi-sec, la seconda per le riserve, con il Giulio Ferrari e la Riserva Lunelli e la terza per i millesimati, Perlé, Perlé Rosé e Perlé Nero.

Degustazione spumanti Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Degustazione spumanti Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Il nostro anfitrione Alessandro ci invita all’assaggio di due calici decisamente rappresentativi della produzione Ferrari, il Perlé Nero e la Riserva Lunelli, accompagnati da un bellissimo e ricco vassoio in legno che comprende una straordinaria battuta di Fassona con tartufo e scaglie di grana, alcune tartellette con spuma di mozzarella di bufala, pinoli e pomodoro secco, cubetti di mortadella medaglia d’oro con un velo di maionese e tartufo nero su crostino pugliese e per finire grana padano 28 mesi con aceto balsamico e valeriana.

Finger food Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Finger food Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Come il vino che sorseggiamo estasiati, anche tutti i finger food sono di una qualità davvero eccelsa, delle vere piccole opere d’arte gastronomiche frutto del grande lavoro dello Chef di Casa Ferrari, Alfio Ghezzi e realizzate solo con ingredienti sceltissimi di vere e proprie eccellenze italiane.
Ferrari Spazio Bollicine non è però solo un bar à vin, ma anche un grande ristorante gastronomico, con un menu ricco e intrigante, nel quale vengono proposti i piatti della tradizione italiana, reinterpretati in chiave contemporanea e cucinati espressi dalla brigata di cucina di Alfio Ghezzi, come il prosciutto di Parma con mozzarella di bufala e rapanelli marinati, la treccia di bufala campana con pomodori, crema di melanzane e alici o il Riso Venere Gallo alla mediterranea, con gamberi, mozzarelline, basilico e olive nere o la battuta di Fassona con Grana Padano, tartufo nero estivo e patate croccanti.  Da sottolineare l’impiego di ingredienti di prima qualità  come i prosciutti di Parma di Levoni, le mozzarelle de La Favorita del Casaro, la pasta Felicetti, la carne La Granda  i tartufi di Urbani e l’olio Evo di Coppini Arte Olearia, solo per citarne qualcuno, ma l’elenco sarebbe davvero molto più lungo.

Aperitivo Maximum brut Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Aperitivo Maximum brut Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Noi dopo il ricco aperitivo, decidiamo di assaggiare un primo e un secondo, iniziando dalle Perle di Trentodoc ovvero gli spaghetti monograno Felicetti con uova di trota salmonata Trota Oro e Ferrari Perlé. Il piatto è molto scenografico, la pasta è avvolta dalla riduzione di Perlé, impreziosita da piccole uova di pesce ed erba cipollina. Il gusto leggermente amarognolo della salsa si lega perfettamente con il sapore delicato delle uova di trota, rendendo la preparazione estremamente gustosa e molto raffinata. Insomma, è proprio un piatto da concorso che conquista il palato forchettata dopo forchettata.

Perle di Trentodoc Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Perle di Trentodoc Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Passiamo al Magatello di vitello con salsa tonnata e capperi evocativamente chiamato in menu, Fra terra e mare. La carne è molto tenera e saporita e incontra la classica salsa tonnata in uno degli abbinamenti più conosciuti della cucina italiana. A differenza della ricetta più comune, la salsa non copre completamente la carne, ma forma la base del piatto, sulla quale viene adagiato il vitello, guarnito da piccole rondelle di sedano e una spolverata di polvere di cappero. Impiattato alla perfezione, il secondo di Casa Ferrari è leggero e gustoso, una pietanza veramente indimenticabile.

Fra terra e mare Ferrari Spazio Bollicine in Expo
Fra terra e mare Ferrari Spazio Bollicine in Expo

Ferrari Spazio Bollicine  è un luogo speciale per conoscere più da vicino una grande realtà tutta italiana, ammirata in tutto il mondo. Non a caso i premi vinti negli anni dalla casa trentina sono innumerevoli, e ci piace qui ricordare che dopo la medaglia d’oro conquistata dal fondatore all’Esposizione Universale del 1906 a Milano, recentemente il Ferrari Perlé ha vinto il primo premio nella categoria Best Italian Sparkling Wine a una delle più importanti manifestazioni a livello mondiale, la Champagne & Sparkling Wine World Championships 2015 di Londra, e, se ciò non bastasse, la Maison si è aggiudicata l’ancora più ambito primo premio come Sparkling Wine Producer of the Year, sbaragliando anche la concorrenza delle super blasonate aziende francesi dello Champagne.

Ferrari Spazio Bollicine è quindi in assoluto the place to be, il luogo in cui viene proposta l’eccellenza eno-gastronomica del Made in Italy, un angolo di Expo dedicato a tutti coloro che sanno godere della straordinaria arte dello stare a tavola, agli amanti del buon vino e del buon cibo.
Qualunque sia la vostra scelta, avrete tra l’altro l’onore di assaggiare il vino ufficiale di Palazzo Italia, quello con il quale hanno brindato tutti i grandi ospiti della nostra casa in Expo, da Barack Obama ad Angela Merkel.

Alziamo le forchette, si vota!
Locale: elegante, 9.
Servizio: ottimo, rapido ed efficiente, 9.
Lingue parlate: italiano, inglese, 8.
Menu: una selezione dei migliori piatti italiani, 9.
Cucina: eccellente, gastronomica, 9.
Conto per 2: € 96 per 2 calici di Perlé nero, 2 calici di Riserva Lunelli, un primo e un secondo.
Fascia di prezzo: medio-alta.
Rapporto qualità prezzo: ottimo, 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *