Ristorante iraniano in Expo 2015

Atmosfera da mille e una notte nel ristorante iraniano in Expo

ristorante iraniano in Expo
ristorante iraniano in Expo

Quasi alla fine del Decumano, tra padiglioni alti e imponenti ne incontriamo uno meno appariscente, più basso e dalla forma affusolata che richiama poeticamente le tende del deserto gonfiate dal vento. Si tratta del padiglione dell’Iran. Il percorso espositivo è molto scenografico e si snoda, leggermente in salita, tra innumerevoli fioriere triangolari che contengono ogni specie di piante, dalle erbe aromatiche ai fiori multicolori. Dall’apice del padiglione, una scala a chiocciola ricoperta da un bellissimo e profumato roseto, conduce invece all’ingresso della zona dedicata al ristorante e al pavilion market.
La sala del ristorante iraniano è davvero particolare e ricca di fascino, una sorta di portico coperto con piccoli tavoli tutti all’intorno e al centro tre piscine. Il luogo è molto tranquillo e la calma e il silenzio sono rotti solo dallo zampillare dell’acqua.

le piscine del ristorante iraniano in Expo
le piscine del ristorante iraniano in Expo

Amando parecchio i sapori e i profumi speziati delle cucine del vicino e medio-oriente, senza esitazione alcuna, in un’afosa giornata di agosto, decidiamo di consumare il nostro pranzo al ristorante dell’Iran.
Una gentile cameriera ci accompagna al tavolo, ubicato proprio a lato delle vasche e, porgendoci il menu, ci spiega, peraltro in un ottimo italiano, la composizione e gli ingredienti di parecchie pietanze in cui spezie e zafferano sono protagonisti assoluti. Ci sono tantissimi piatti davvero insoliti e invitanti, ma per non appesantirci troppo in vista del faticoso pomeriggio dedicidiamo di ordinare solo due portate e un’insalata.
Il tempo di scattare qualche foto della bella location e il primo antipasto è già in tavola, il Kashk Badenjan, un vero must della cucina persiana. La presentazione è notevole, il tortino di melanzane e cipolle a forma di dado troneggia al centro del piatto, cosparso dalla frutta secca e dalla salsa Kashk, derivata dalla cagliatura dello yogurt. Il piatto è favoloso, fresco, con quei particolari aromi di spezie orientali e il rassicurante profumo di menta, una vera scoperta.

Kashk Badenjan ristorante iraniano in Expo
Kashk Badenjan ristorante iraniano in Expo

Questo delizioso antipasto viene accompagnato con un grazioso cestino con il naan, il tipico pane tradizionale iraniano, una specie di carta da musica morbida.

cestino con naan al ristorante iraniano in Expo
cestino con naan al ristorante iraniano in Expo

Segue a breve distanza il Koofteh Tabrizi, un vero e proprio secondo piatto, una grande sfera di carne di manzo macinata e impastata con piselli, verdure e spezie, cotta in umido e presentata con piccoli contorni dai sapori indecifrabili, ma davvero molto particolari e appetitosi.

Koofteh Tabrizi ristorante iraniano in Expo
Koofteh Tabrizi ristorante iraniano in Expo

Dopo un piatto così sostanzioso la Salad Shirazi è proprio quello che ci vuole. Una profumatissima insalata di cipolle, pomodori e cetrioli condita con spezie, menta, succo di pompelmo e sale. Fresca e idratante.

Salad Shirazi ristorante iraniano in Expo
Salad Shirazi ristorante iraniano in Expo

Per concludere questo piacevolissimo pranzo, assaggiamo la versione iraniana del Baghlava, un dolce tipico di tanti paesi arabi a base di pasta fillo, pistacchi e miele, accompagnandolo con un profumatissimo tè alla cannella servito in un’elegante tazza decorata con minuscole grechine d’argento.

baghlava e cinnamon tea ristorante iraniano in Expo
baghlava e cinnamon tea ristorante iraniano in Expo

Uscendo dal ristorante però il tavolo dei dessert e delle bevande tipiche attira la nostra attenzione e allora, come non assaggiare uno stranissimo London Rocket, acqua di rose fredda aromatizzata ai semi del deserto?

London Rocket ristorante iraniano in Expo
London Rocket ristorante iraniano in Expo

Il ristorante dell’Iran in Expo è stato una vera scoperta, una cucina raffinata, speziata, profumata e leggera che ben si adatta al caldo di un pranzo estivo, in un contesto molto rilassante e piacevole. Tante spezie nel piatto, proprio come piace a noi, ma dosate con sapienza, in modo da non prevaricare mai il sapore degli ingredienti principali.
Cortesia e disponibilità del personale completano quest’ottima esperienza, molto al di fuori dai canoni europei e sicuramente da ripetere in futuri tour gastronomici in Expo.

Alziamo le forchette, si vota!
Locale: scenografico e rilassante, 9.
Servizio: cortesi e rapidi, 9.
Lingue parlate: italiano, inglese, farsi, 8.
Menu: bella scelta di piatti tipici, 8.
Cucina: speziata, medio-orientale, ottima, 9.
Conto per 2: 33 euro per due piatti principali, un’insalata, un dolce, due bevande tipiche e mezza minerale.
Fascia di prezzo: medio.
Rapporto qualità prezzo: ottimo, 9.

One thought on “Ristorante iraniano in Expo 2015

  1. Sono stata ieri nel vostro meraviglioso padiglione e ho mangiato benissimo Ho scelto un piatto con riso e pollo con un po di zucchero
    Ma la cosa più buona che ho assaggiato è stato un dolcetto quadrato verde con dentro i pistacchi Per cortesia mi dite il; nome di questo dolce vorrei provare a farlo Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *